COMUNICATO STAMPA PUNTO NASCITA

02 Febbraio

15 Febbraio 2019

COMUNICATO STAMPA

“La campagna elettorale è terminata, adesso i “Big” del Governo mantengano tutte le promesse annunciate in queste settimane, a cominciare dal potenziamento e salvaguardia del punto nascita dell’ospedale di Sulmona. Lo scorso 25 gennaio, il Ministro Giulia Grillo annunciò, in un comunicato stampa, l’intenzione di lavorare con le Regioni per la rimodulazione dei punti nascita. In questa competizione elettorale tutti i candidati hanno posto la sanità al centro delle priorità di Governo. Vogliamo capire se il punto nascita del nostro ospedale, che serve un vasto territorio montano, sia realmente tra le priorità della Regione e se l’azienda abbia intenzione di potenziare il reparto garantendone così un futuro”. E’ quanto afferma il sindaco Annamaria Casini “. E’ urgente provvedere a un incremento adeguato della Pianta Organica del punto nascita, dato che dovrà essere sostituito entro marzo il responsabile, prossimo alla pensione, e che il numero dei dirigenti medici di ruolo è insufficiente. Si registrano situazioni di precariato anche per il personale infermieristico (4 di cui 3 interinali), con il rischio, inoltre, di perdere anche un medico (precario), già vincitore di concorso in altre Asl. Si tratta di posizioni che vanno stabilizzate" prosegue il sindaco "per  scongiurare il rischio di perdere altre unità, così come avvenuto in diversi reparti. Una progettualità per il reparto di Sulmona è doverosa e possibile. Si potrebbe cogliere, ad esempio, l’occasione della prossima riapertura del centro di fertilità nell’ospedale dell’Aquila, che servirà utenza anche da fuori regione come riferimento per il centro sud, per candidare il nostro reparto come polo strategico a supporto. E’, inoltre, di fondamentale importanza dotare finalmente il reparto di adeguati  macchinari e strumentazioni, oggi obsoleti o inesistenti, per poter svolgere al meglio tutti gli altri servizi di tipo ginecologico (Laparoscopie, Uroginecologie, Ecografie, Colposcopie). Questi sono i segnali immediati che testimonierebbero una volontà reale del nuovo governo regionale di avere a cuore il nostro punto nascita. Garantire il diritto alla salute è una battaglia fondamentale soprattutto per il futuro del nostro territorio” conclude il sindaco, che ribadisce  “chiedo che i Ministri gialloverdi e il nuovo governo regionale mantengano le promesse fatte in campagna elettorale in questo territorio”.

COMUNICATO STAMPA PUNTO NASCITA