Comune di Sulmona

Portale ufficiale del Comune di Sulmona

21-10-2019
Ti trovi in: HOME » Comunicati Stampa » COMUNICATO STAMPA ASSEGNAZIONE PASCOLI
 

Che tempo fa?

La visualizzazione del contenuto di questo modulo necessita l'accettazione dei cookie di tipo marketing.
E' possibile abilitare l'accettazione della suddetta tipologia di cookie al seguente link:
Cookie Policy

Traduci il sito

La visualizzazione del contenuto di questo modulo necessita l'accettazione dei cookie di tipo marketing.
E' possibile abilitare l'accettazione della suddetta tipologia di cookie al seguente link:
Cookie Policy

Controllo automatico accessiControllo automatico accessi 800-106330 Conferimento rifiuti ingombrantiConferimento rifiuti ingombranti 800-012490

COMUNICATO STAMPA ASSEGNAZIONE PASCOLI

Data di pubblicazione: 06/05/2019
 

Sono stati assegnati i Pascoli ad otto aziende zootecniche che hanno presentato richiesta al Comune di Sulmona. “E’ stata completata l’assegnazione dei Pascoli per il 2019, ma il nostro impegno è quello di raggiungere l’obiettivo, auspichiamo già dal prossimo anno, di un’assegnazione quinquennale, ponendo fine, dunque, ad affidamenti temporanei così brevi. Siamo riusciti infatti a sbloccare la procedura per la pubblicazione della verifica demaniale, che consentirà all’amministrazione di dotarsi, fra gli altri strumenti, di un piano dei beni agro-pastorali per fidelizzare prioritariamente gli allevatori locali alla cura del territorio, garantendo loro lotti pascolivi per periodi pluriennali, sui quali possono richiedere i premi comunitari previsti dal Piano di Sviluppo Rurale regionale 2014/2020” afferma l’assessore alle Politiche dell’Agricoltura Manuela Cozzi, sottolineando che “è un beneficio anche per il territorio, in quanto siamo in grado di effettuare un continuo monitoraggio degli allevamenti, dalla cui salute dipende anche la qualità dell'ambiente”. In virtù di tale assegnazione, infatti, le aziende potranno presentare istanza anche per un’indennità compensativa per le zone montane, nel 2019, secondo il bando pubblico della Regione, un aiuto, in sostanza, per gli agricoltori delle aree svantaggiate